Update for Travellers - Prime indiscrezioni legate ai Trasporti

Aggiornato il: apr 24




Il parziale allentamento delle restrizioni riguarderà anche gli spostamenti in aereo e in treno. Non è ancora chiaro quali viaggi saranno concessi, ma stando alle prime indiscrezioni all'interno dei documenti che daranno le regole per il distanziamento sociale dovrebbero essere presenti indicazioni per i trasporti.

La mobilità è destinata a diventare sempre più complicata. La parola d’ordine sarà distanza. Naturalmente si farà di tutto per mantenerla tra una persona e l’altra, e presumibilmente sarà lasciato anche alla responsabilità dei cittadini, i quali però dovranno essere informati sul corretto uso dei dispositivi di protezione.

Partiamo dal trasporto aereo, dove i passeggeri – minuti di mascherina e guanti – prima di salire a bordo e all’arrivo saranno sottoposti alla misurazione della temperatura con il termoscanner. Indispensabile, si legge su Il Sole 24 Ore, la sanificazione di tutti gli spazi delle infrastrutture aeroportuali, cercando di separare nettamente arrivi e partenze.

Secondo problema da affrontare è la questione del check-in. Per agevolare questa fase, come avveniva in minima percentuale in passato, l'unica soluzione considerata è quella del check-in online. Per quanto riguarda invece le procedure d'imbarco, in aeroporto andranno sicuramente mantenute le distanze di sicurezza e di conseguenza si allungheranno i tempi per portarle a compimento. Vero è che i passeggeri per ogni volo saranno sicuramente dimezzati e quindi i tempi potranno attestarsi su quelli fissati per le vecchie procedure. Al momento sembra probabile che ogni passeggero avrà al suo fianco almeno un seggiolino vuoto. La mascherina sarà sempre obbligatoria.

Le prime idee per volare ‘a prova di contagio’ senza rinunciare alla capienza. Due i progetti che attualmente sarebbero sul piatto, come racconta corriere.it

Come spesso accade, si passa dalle soluzioni più semplici e meno costose, ma anche meno efficaci, a quelle più sicure e dispendiose. La prima versione vedrebbe i posti a sedere semplicemente separati da pareti trasparenti. Una soluzione rapida e tutto sommato di costo contenuto. Più complesso, ma decisamente più sicuro, il secondo sistema, che prevede di ruotare di 180° un seggiolino ogni due, con l’inserimento di una parete trasparente.

E ancora, biglietti contingentati per osservare la distanza di almeno un metro tra un passeggero e l’altro. Gli addetti che entreranno in contatto con i viaggiatori dovranno indossare mascherine, guanti monouso e, su indicazione del medico competente, ulteriori dispositivi come gli occhiali protettivi.

Anche sui treni sarà necessario rispettare la distanza di almeno un metro tra un passeggero e l’altro. Sui treni alta velocità è stato messo a punto un algoritmo per assicurare il distanziamento e nelle stazioni ci saranno restrizioni al numero massimo di passeggeri ammessi nelle aree di attesa comuni. Regole severe anche per i taxi, dove sarà vietato sedere accanto al conducente e potranno salire solo due passeggeri. Diventerà obbligatorio un divisorio in plexiglass e, in caso di distanza inferiore al metro, il conducente dovrà indossare mascherina e guanti e a lui spetterà l’obbligo di sanificare la vettura.

Siamo comunque in attesa delle norme precise che regoleranno i trasporti e comunicheremo sul nostro blog tutti gli aggiornamenti.


Stay Connected...



#lepintours #followusandtravelsafe #inostriclientimeritanodipiu #idettaglifannoladifferenza



0 visualizzazioni
logo-grigio.png

© 2017 Lepintours & G.Marocco S.r.l.

Via Marittima, 45 - Frosinone FR 03100

​Tel. 0775.211375 Fax 0775.210339

P.Iva 00130220601

info@lepintours.it

tellog1.png

0775.211375 

Orari

dal Lunedi al Venerdì:    09.00 - 13.00 / 15.30-19.00

il Sabato:                           09.00 - 12.00